Aggregatore Risorse Aggregatore Risorse

Call to action: Challenge 4 Internationalization

Aprire uno studio professionale all’estero è un processo impegnativo che richiede investimenti sia in termini di risorse umane che finanziarie. È un processo lungo che dà un ritorno nel medio termine.

Divenire il professionista di riferimento di un’azienda che vuole internazionalizzarsi è l’opportunità per una prima esperienza all’estero grazie alla quale acquisire referenze, conoscenze e porre le basi per avviare la propria attività.

Per aiutare i professionisti a coinvolgere i propri clienti a formare una “squadra vincente” nei processi di internazionalizzazione, la Fondazione Inarcassa, in collaborazione con il Consiglio Nazionale Architetti PPC, Ordine degli Architetti PPC della provincia di Torino, Ordine degli Ingegneri della provincia di Torino e la Kelmer Group, società di consulenza internazionale, ha messo a punto il progetto “Challenge4Internationalization”, un percorso formativo finalizzato a stimolare la conoscenza dei mercati internazionali da parte dei professionisti, offrendo loro anche l’opportunità di fidelizzare la propria clientela.

Un format sullo stile degli “acceleratori di impresa” mutuato dall’esperienza del settore start-up con

alcune peculiarità:

  • Ogni corso ha una durata di 2 giorni (un giorno full time + una ½ giornata)
  • Il corso sarà aperto ai professionisti* che dovranno però coinvolgere anche un’impresa con cui sviluppare un progetto di internazionalizzazione
  • Interventi di esperti di marketing professionale e di impresa
  • Pianificazione di un progetto di internazionalizzazione e verifica della fattibilità degli obiettivi
  • Lezioni a tema internazionalizzazione con specifico riguardo agli UAE e su argomenti di natura fiscale, contrattuale, gestionale, commerciale e professionale.
  • Partecipazione di esponenti governativi, rappresentanti dei distretti del design e dell'arredo, referenti dei piani di sviluppo infrastrutturale degli EAU; professionisti, docenti universitari ed imprenditori con esperienza di internazionalizzazione.

I progetti di internazionalizzazione saranno, successivamente, oggetto di valutazione da parte dei relatori delle due giornate.  Il progetto che risulterà migliore, tenuto conto del rapporto tra innovazione e fattibilità economico-finanziaria, avrà a disposizione una consulenza dedicata della Kelmer Group del valore commerciale di 3.000 euro che prevede:

  • Analisi condotta dai consulenti a Dubai per valutare gli obiettivi, ed esaminare le possibili strategie funzionali per l’ingresso del mercato di riferimento
  • Preparazione di una breve ricerca sul settore obiettivo del progetto, al fine di elaborare una proposta metodologica di lavoro
  • Organizzazione di una missione con appuntamenti B2B che si svolgeranno nel corso di 2 giorni lavorativi.
  • Un follow up sui risultati della missione

Il “Challenge4Internationalization” si terrà 29 e 30 giugno 2018 a Torino.

 

clicca qui per scaricare il programma 

clicca qui per scaricare la presentazione del progetto

clicca qui per scaricare il modulo di adesione

Iscrizione entro il 1° giugno 2018

 

Per l'attività formativa verrà presentata istanza per il riconoscimento dei relativi CFP

*attività riservata ai professionisti iscritti Inarcassa

 


La Fondazione non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni notizia, la quale può essere modificata, aggiornata o cancellata, in base alle esigenze della stessa. Gli utenti si assumono la responsabilità dei contenuti pubblicati. I commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy verranno immediatamente rimossi.

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e i dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul sito, in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati.

Eventuali collegamenti ipertestuali/link ad altri siti web possono variare nel contenuto e nel tempo e vengono inseriti all’interno della piattaforma con la funzione di strumento utile ai lettori e per eventuali approfondimenti alle tematiche trattate. Inoltre, la Fondazione non è responsabile sull’eventuale presenza di virus o componenti informatici nocivi e dannosi presenti sul server ospitante il sito.



Nessun commento. Vuoi essere il primo.