Inarcassa

Inarcassa, Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Ingegneri ed Architetti liberi professionisti, è il socio fondatore della Fondazione.

Nata nel 1958 come ente pubblico, dal 1995 è un'associazione privata, basata su uno Statuto predisposto dal Comitato Nazionale dei Delegati e approvato dai Ministeri vigilanti. E' dunque un organismo in grado di operare con ampia autonomia di gestione in favore dei professionisti associati, in particolare potenziando le risorse del patrimonio.

Tra i compiti di Inarcassa rientra l'erogazione delle pensioni ai propri iscritti, ma non solo, anche l'intervento al loro fianco nel momento del bisogno. Questo impegno si è tradotto, solo per citare alcune fra le iniziative più recenti, oltre che nell'introduzione di nuovi sussidi come quello per l'inabilità temporanea, anche nello stanziamento di fondi per sostenere lo start up degli studi professionali più giovani, l'espansione di quelli già collaudati, l'aggiornamento e la formazione continua. Centrale, inoltre, è l'impegno per diffondere la cultura previdenziale, soprattutto tra i giovani.

La sensibilità sviluppata da Inarcassa per il tema dell'assistenza rappresenta il frutto di una politica che vuole allargare la tutela previdenziale dell'architetto e dell'ingegnere alla sua sfera professionale, sociale e familiare.

La contribuzione, che è lo strumento per rendere concreta la tutela previdenziale garantita costituzionalmente, è basata su versamenti obbligatori, calcolati in percentuale sui redditi prodotti dai professionisti; sono comunque dovuti dei contributi minimi in misura fissa, indipendentemente dal reddito e dal volume di affari.

Due sono i tipi di contribuzione: quella di tipo soggettivo, a cui sono tenuti solo gli iscritti ad Inarcassa, e quella di tipo integrativo cui sono tenuti, oltre agli iscritti, anche tutti i soggetti non iscritti perché non liberi professionisti, ma titolari di Partita Iva.

Inarcassa oggi ha circa 160.000 iscritti, di cui circa il 50% ha meno di 40 anni di età; mentre circa 50.000 contribuiscono solo in termini di contributo integrativo; al contributo integrativo sono tenute anche le società di ingegneria. Infine gli iscritti e i pensionati Inarcassa versano annualmente un contributo detto di maternità che ha natura tipicamente solidaristica ed è finalizzato all'erogazione della relativa indennità.

Attualmente l'Ente ha circa 14.000 pensionati.

Eroga pensioni di vecchiaia, anzianità, inabilità, invalidità, ai superstiti, di reversibilità e indirette e assicura agli iscritti prestazioni assistenziali (prestiti d'onore, mutui, sussidi, coperture sanitarie, indennità di inabilità temporanea) e altri servizi e convenzioni mirati a sostenere l'esercizio della professione, come il nuovo accordo per la Polizza RC professionale con Willis (mercato assicurativo Lloyd's).

Per saperne di più www.inarcassa.it